venerdì 7 novembre 2008

Calzone rustico alla Jamie



Continuano le mie sperimentazione sull'ultimo libro di Jamie.
Non avevo mai provato a fare il calzone g.f. e non mi era nemmeno mai capitato di poterlo mangiare in qualche pizzeria. E' stato molto divertente mettersi alla prova e 'invocare' il buon influsso di Jamie nel momento della 'piega' della pasta, per ottenere un calzone perfetto!
Tutto è filato liscio, aiutato da quella fortuna che si ha quando si preparano le cose per la prima volta e poi si rimane un po' intimoriti per la replica. Ho usato la farina per impasti lievitati della Bi-Aglut ed il ripieno è una versione riadattata dal libro di Jamie. A vostro gusto scegliere ciò che più vi piace.

GLUTEN FREE

Ingredienti x 2 calzoni:
Impasto: 300g di farina Bi-Aglut per pane e paste lievitate, 20g di olio evo, 20g di lievito in cubetto, 180g di acqua, 8g di sale
Ripieno: 300g di funghi misti surgelati, 300g di spinaci (anche surgelati), timo, 200g di salsa di pomodoro, 1 mozzarella, sale e pepe

Portare tutti gli ingredienti a temperatura ambiente. Intiepidire l'acqua e dividerla in 3 parti, una da 100g e due da 40g. Sciogliere il lievito nei 50g d'acqua e il sale in una parte dei 40g.
In un recipiente setacciare la farina, aggiungere la parte d'acqua con il lievito, poi quella con il sale ed infine la parte d'acqua rimasta. Iniziare ad impastare con un cucchiaio e aggiungere l'olio continuando a miscelare gli ingredienti fra loro. Continuare sino ad ottenere una pasta uniforme e liscia. Far lievitare per una mezz'oretta coperto da un cannovaccio.
In una padella far saltare i funghi in un filo d'olio per 15 minuti (insieme agli spinaci se surgelati, altrimenti aggiungerli prima della salsa), aggiustare di sale e pepe e aggiungere le foglioline di timo fresco. Unire la passata di pomodoro e portare a cottura. Dovrete ottenere una salsa non liquida. Controllare di sale. Tagliare la mozzarella a dadini e lasciarla sgocciolare per pochi minuti in un colino.
Riprendere l'impasto, dividerlo in 2 pezzi. Stendere un disco (tipo pizza), aiutandosi con matterello e 2 fogli di carta da forno spolverizzati con poca farina (uno sotto ed uno sopra) affinchè la pasta non si attacchi. Farcire con il ripieno, aggiungere la mozzarella e richiudere.
Sigillare bene i bordi, arrotolandoli. A piacere spenellare d'olio ed infornare a 230° per 15 minuti.

Ciao ciao

GnuS

11 commenti:

fede ha detto...

Ma Gnus sei un mostro!! di bravura naturalmente!! Complimenti grandi! Se ti stufi di suonare hai un futuro come pizzaiolo!!

anna ha detto...

Ciao zucchino. Come va le tua avventura sanremese? Mi sa che tu ad Oliver gli fai un baffo :D
Comunque io per le pieghe varie della pasta gluten free mi aiuto con la carta da forno...
Baci

Lo zucchino d'oro ha detto...

@ fede:
Grazie! Magari un bel ristorantino gluten free!

@ anna:
Grazie per il suggerimento. :-D
L'avventura continua...
nella prima settimana di dicembre ci sarà una seconda audizione e vedremo se passerà nei 12 finalisti.

Marilena ha detto...

davvero buono, neanch'io ho ancora mangiato il calzone g.f devo provarlo assolutamente

Mirtilla ha detto...

bellissimo questo calzone ;)

Wennycara ha detto...

ciao gnus,
da diverso tempo volevo lasciarti un commento, fatto sta che ho continuato a leggerti e basta :)interrompo oggi per farti i miei complimenti, per le ricette e per il blog in senso generale.
ciao,
wenny

Marilena ha detto...

c'è un premio per te..nel mio blog

Gunther ha detto...

devo dire che ha un gran bell'aspetto e viene anche a me la curiosità di provare

Cipolla ha detto...

Ormai potresti chiamarti... jamie 2 la vendetta... Sei troppo bravo!

Da me c'è un premietto da ritirare!.

Baci
:o)

Erika ha detto...

Ma che bello, sono riuscitra dopo tanto a connettermi e mi trovo questo bel calzone e la magnifica notizia della tua avventura sanremese.
Complimenti per tutto e per te e Giulia "merda, merda, merda!".
Lo so che suona male in un blog di cucina, ma avendo, in altro modo, calpestato il palcoscenico so di non poterti fare auguri migliori.

Pikerita ha detto...

Riquíiiiiisimo... Siempre he dicho que los italianos son los reyes de la pasta y son los que mejor saben superar la barrera del gluten.
Gracias.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails