giovedì 29 gennaio 2009

Stocco con patate


Negli ultimi tempi, durante i lunghi viaggi con lo GnuQuartet, spesso il nostro violista, chiamato 'Metodo Reba' (metodo perché ha la soluzione ad ogni problema!), se ne esce fuori con questa frase: "Ragazzi, se torniamo presto, invece di un triste panino 'Camogli' all'autogrill, ci andiamo a fare un piatto di stoccafisso accomodato?". Come non essere d'accordo con lui.
Ma o torniamo alle 2 di notte, o è il giorno di chiusura della trattoria, o lo stoccafisso lo hanno finito ... la voglia rimane, per giorni. Stoccafisso! Stoccafisso!! Stoccafisso!!!
E pensare che fino a 30 anni non lo potevo neanche sentir nominare, come del resto le acciughe, le orate e tutto il pesce in genere. Genovese atipico forse. Ora sto recuperando comunque! :-D
Mercoledì scorso trovo il mio posto sul treno per Roma, felice di potermi sfogliare con tutta calma il nuovo numero di 'Sale&Pepe', intanto già alla partenza il treno aveva 2o mins. di ritardo. Una pagina dopo l'altra salta fuori: ricetta gourmet... il 'Pesce stocco con le patate'
...sob!...
Se avessi trovato una cucina all'auditorium, avrei cucinato sicuramente già il pomeriggio stesso, prima del concerto con Gino Paoli (che magari avrebbe apprezzato pure!), una smania incredibile oramai mi aveva assalito. Ci voleva quasi un esorcista:
Finalmente tornato a casa, mi sono fiondato subito in vico di Macelli di Soziglia, che chi è di Zena conosce, ad acquistare un bel pezzo di stoccafisso ammollato.

GLUTEN FREE

Ingredienti x 4:
800g di stoccafisso ammollato, 300g di patate, 400g di polpa di pomodoro, 1 bicchiere di vino rosso di buon corpo, 1 cipolla, 80g di olive nere, 30g di capperi, peperoncino, prezzemolo, olio evo, sale

Sciacquare sotto l'acqua corrente lo stoccafisso, tagliarlo a pezzettoni e farlo bollire 1 minuto e non più in acqua bollente non salata. Una volta raffreddato, togliere la pelle, le lische e tagliarlo a cubotti.
Fare un fondo di olio (3 cucchiai) e la cipolla tritata, una volta appassita aggiungere la polpa di pomodoro e salare leggermente. Portare a cottura per 15 minuti, dopodichè aggiungere lo stocco e il vino.
Una volta evaporato, aggiungere un mestolino d'acqua calda e proseguire la cottura a fuoco basso per 15/20 minuti. Unire quindi le patate a tocchetti, mescolare e continuare a cuocere a fuoco basso per 10 minuti, aggiungendo poco acqua se il fondo si asciugasse troppo.
Dissalare i capperi, tagliare le olive a tocchetti, tritare il peperoncino (privato dei semi) ed il prezzemolo. Unire tutto alla preparazione ultimando la cottura ancora per 10 minuti, controllando che la salsa sia ben densa.

Ciao ciao

GnuS

5 commenti:

Lisa ha detto...

quanto è buono questo piatto!!! devo ricordarmi di farlo al più presto, brava!!!

Marilena ha detto...

questo piatto è davvero invitante....buono buono buono

Marilena ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

L'altra sera dopo il concerto di Momo, siamo andati a mangiare qualcosa insieme e ho pensato a questa succulenta ricetta. Infatti abbiam preso, qui lo chiamiamo così, Baccalà con le patate in umido!
Ciaoo

Anonimo ha detto...

Naked pic [url=http://nakedcelebs.tumblr.com/] naked clips[/url] Celebrities nudes

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails